Via di fuga

Condividi con i tuoi social preferiti!

 

Lasciami una via di fuga,
per quando mi stancherò.
Prestami un respiro,
per quando avrò bisogno.
Guardami negli occhi,
stringimi le mani,
parlami all’orecchio,
insegnami l’ovvio,
lascia che mi ci abitui,
dammi fiducia,
tanto tu resti.
Fai la conta con le dita contando chi rimane,
io fisso il tuo cielo separato dai miei dubbi.
Scaviamo una via di fuga,
per quando ci stancheremo.
Che sia d’inverno,
che sia d’estate,
“abbracciami che ho freddo”.
Mostrami una via di fuga per quando rimpiangerò,
ciò che sono stato,
ciò che ho fatto,
quello che ho ascoltato,
le mie stesse cicatrici.
Per dormire vicino al mare ci vuole coraggio,
lo stesso che serve per ricominciare,
ma dormirei anche senza fuoco in mezzo ai predatori,
se conoscessi la tua protezione.
Lasciami una via di fuga,
per quando avrò paura,
per quando sarò debole,
per quando non saprò che fare,
per quando sarò colpito,
ogni giorno.
Aiutami a fuggire.

Andrea Abbafati

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.